Casa Rossini

Descrizione

La casa natale di Gioachino Rossini sorge sull’antica “Via del Duomo” (oggi via Rossini). Risale al XV secolo la realizzazione dei piani terra e primo, mentre i due superiori sono aggiunti in seguito. Nei primi decenni del Settecento, una consistente ristrutturazione coinvolge facciata e interno, composto da quattro piani e da un sotterraneo.

In questa abitazione Rossini nasce il 29 febbraio 1792 come ricorda l’iscrizione commemorativa posta in una stanza del primo piano: “La divina arte della musica arrise in questa stanza alla nascita di Gioacchino Rossini”. Il compositore qui trascorre i primi anni di vita assieme alla sua famiglia. Della struttura originaria è possibile oggi ammirare le imposte delle finestre ad arco, i camini anneriti dal fumo e alcuni elementi di un’antica cucina.

Nel 1892, a cento anni dalla nascita di Rossini, il Comune di Pesaro acquista il palazzo e lo adibisce a museo; nel 1904 viene dichiarato monumento nazionale.

I materiali esposti provengono in gran parte da collezioni di fine Ottocento; il nucleo più consistente proviene da Parigi e si tratta per lo più di stampe e incisioni, litografie e ritratti appartenuti al grande Alphonse Hubert Martel, collezionista di cimeli rossiniani. Nella dimora natale sono esposte le stampe delle opere di Rossini e dei suoi celebri interpreti: Adelina Patti (Rosina/Barbiere di Siviglia), Giovan Battista Rubini (Otello), Giuditta Pasta (Tancredi), Gilbert-Louis Duprez (Arnold/ Guillaume Tell).

Degna di nota è la raccolta di trenta ritratti a stampa di Rossini, cronologicamente ordinati dalla giovinezza alla vecchiaia; un disegno di Gustave Dorè lo ritrae sul letto di morte. Oltre ai ritratti ufficiali, è esposta una serie di caricature tra cui una statuetta di Jean Pierre Dantan che mette alla berlina Rossini e altri personaggi dell’ambiente musicale dell’Ottocento. Infine, nella stanza dedicata alla musica, sono ospitati un fortepiano, strumento a tastiera costruito a Venezia nel 1809, e alcuni autografi del maestro.

Da luglio 2015, con il rinnovato allestimento, Casa Rossini ha implementato il materiale in esposizione grazie alla collaborazione con la Fondazione Rossini che ha concesso nuovi e interessanti documenti, tra cui lettere e spartiti autografi, libretti originali di opere rossiniane e la digitalizzazione di intere partiture.

Al piano terra, un piacevole spazio free accoglie il pubblico con uno store esclusivo.

Gli strumenti di fruizione multimediali sono una parte significativa dell’offerta espositiva. Oltre alla Sala audio e video, nuovi contenuti e materiale grafico digitalizzato (spartiti autografi di opere e lettere) sono consultabili su touch screen lungo il percorso e apposite postazioni consentono l’ascolto di registrazioni sonore dei documenti/lettere, così da comprendere al meglio le vicende biografiche e artistiche di Gioachino Rossini.

Attività svolte

  • Visite guidate.
  • Visite guidate esperienziali.
  • Laboratori tematici.
  • Mostre ed eventi espositivi.
  • Percorsi didattici/educativi differenziati per fasce d’età.

Disabilità visiva

  • Audioguide
  • Braille
  • Esperienze tattili

Disabilità uditiva

  • Video con LIS

Disabilità motoria

  • Ingresso senza barriere
  • Porte di larghezza >90cm
  • Rampe con pendenza

Prezzi

BIGLIETTO SINGOLA STRUTTURA 7,00 €
BIGLIETTO UNICO Pesaro Musei 12,00 €
BIGLIETTO UNICO Pesaro Musei + Sonosfera® 16,00 €